Protetto: Mattina

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Someone got wrong

No limits growth

Economics:  As it should be, and soooo good.

Medicine:  Cancer

L’education non ha bisogno di impegno.

Propaganda

Più la fanno meglio e più fa schifo.

The better they do it, the more it sucks.

(Waiting for other translations)

il paradiso dei quattrini

Dove vanno a finire i soldini,
quelli sporchi di quei malandrini,
mica quelli dei pòri impiegati
quelli invece ben ben riciclati,
dove stavan nascosti nessuno lo saprà
ora vanno a finir tutti qua:

http://www.corriere.it/economia/09_ottobre_15/banca-mezzogiorno-tremonti_8b528502-b979-11de-880c-00144f02aabc.shtml


(musica di vinicio)

http://www.youtube.com/watch?v=gTBisUYfF-E

Dogme

Perché in Economia, come nella Religione, si fa finta che non esista il Principio di conservazione dell’energia che vale in ogni campo?

Bugie e Potere.

De EVR, etalia

Io abito vicino il mare di Roma. Sud. Secondo la leggenda dove Enea arrivò col suo pedalò. E dove inizio il business trimillenario della balneazione dei coatti. La mia cittade cresce intorno a un nucleo razionalista come l’Eur, privo di appiccicume neoromano, ma le stesse linee nette nette de Chirichiane… ambiente molto chicchirichiano, coi contadini importati dal nord.
Sono richiamato spesso dalle mura di Roma, dato che son nato sull’isolotto sul suo fiume, e alla fine il cavo del mio bunjee jumping della vita per quanto elastico è sempre attaccato lì. L’Eur che era l’espansione dell’Urbe verso il mare, è il vestibolo che attraverso controcorrente ogni volta che vado al centro o nei tanti centri che ormai esistono. Non fa schifo come posto, ultimamente se riesco mentalmente a privarlo del fiume dei miliardi di auto che lo attraversano, e lo faccio diventare come quei modellini tutti bianchi che mostravano tutta la loro idealità al regime, godo del mio essere manichino senza volto in un mondo metafisico mentre ci passeggio, e la zona del parco Schuster quando il fiume esondava e allagava S. Paolo credo diventasse ancora più che metafisica, surrealista. Ma non lo fa più.
Ci si affeziona alle volpi, ci si affeziona ancor di più a mura che ti guardano da sempre, mura che con la loro anticagliezza  sono un murales chilometrico con sù scritto saggezza, la saggezza dà sicurezza, droga di tutti.
Viva l’islanda. E i fari delle terre del nord, che girano con le loro eliche chilometriche di luce nella notte…
Voglio vive dentro un faro. Come la cantante matta che adoro.

Aria fritta sulla quarta corda.

Il buon Angela, o il cattivo Piero (una concordanza migliore) scrive un libro intitolato “Perchè dobbiamo fare più figli”.

Non pago (tanto paghiamo noi) fa una puntata interamente dedicata alla propaganda della stessa tesi (non argomento) sulla rete nazionale in prima serata.

Il buon Angela sposa le tesi di demografi e di concezioni sociali ben precise, e di sicuro tutt’altro che oggettive e scientifiche. Data la situazione economica nazionale, e la carenza di risorse economiche, risolvere la crisi aumentando la quantità di manodopera o cervelli ad ogni livello mentre quelli che ci sono son sempre più disoccupati svela la frittura mista di storielle che il cattivo Piero appoggia.

Attendo il prossimo libro “Perché ma soprattutto come dobbiamo far imboccare i nostri figli in Rai”, come ovvio complemento al primo.

Complementi.